• “Prometeo” all’Auditorium R. Gervasio

    Prometeo, “colui che pensa prima” e che anticipa sia il pensiero dei comuni mortali sia quello di Zeus, viene portato in scena dalla voce di Alessandro Preziosi.

    Il testo trae ispirazione dalla tragedia di Eschilo, intrecciata a pezzi della Genesi e altri testi più moderni di Lord Byron, Goethe e Simone Weil. Il male è un argomento assoluto nelle opere e sul palco: Prometeo si arrovella e si interroga sulla sua condizione causata dall’amore che prova per l’umanità.

    Le sue emozioni vengono amplificate e trasmesse allo spettatore grazie alla musica elettronica, composta per lo spettacolo da Paky Di Maio.

    Guardatemi, io sono un Dio!
    E guardate che cosa mi hanno fatto gli Dei!

     

     

    Matera

    Auditorium R. Gervasio

    26 luglio 2017

    con Alessandro Preziosi

    Produzione Khora Teatro

  • “Stasera ovulo”

    Ci sono temi che non ti aspetti possano essere raccontati in teatro e, quando succede, insieme alla sorpresa nasce un sentimento nuovo: la consapevolezza che quel tema è più che mai urgente.
    Lo spettacolo “Stasera ovulo” fa esattamente questo: prende l’infertilità femminile, difficilmente raccontata e volutamente dimenticata, e la rende il fulcro di un racconto sincero. La protagonista, interpretata da Antonella Questa, è una donna che, passati i 35 anni, desidera avere un bambino, che non arriva. Cure ormonali, punture, esami invasivi, consigli, incomprensione del compagno, cure omeopatiche… Quanto può sopportare il corpo femminile per il desiderio di maternità?

     

     

     

    Carvico

    14 luglio 2017

    Testo di Carlotta Clerici

    Regia di Virginia Martini

    Con Antonella Questa