• “I giganti della montagna” al Piccolo Teatro Strehler

    “I giganti della montagna” racconta di una compagnia di attori allo sbando che, nel vagabondare alla ricerca di un teatro, approda casualmente alla villa degli “scalognati”, dove Cutrone e la sua compagnia di attori offrono loro un alloggio e la possibilità di rappresentare la piece “La favola del figlio cambiato”.

    Lo spettacolo, notevole sia per l’interpretazione magistrale che per la scenografia, si conclude alla fine del secondo atto con le parole “ho paura, io ho paura”; Lavia decide che quello è il culmine dell’opera e tronca la rappresentazione sul vivo della fine imminente, lasciando al pubblico una fortissima emozione.  

    Il finale non scritto (…) vorrei che fosse una speranza, meglio, una certezza laica, che la poesia non può morire.

    Gabriele Lavia

     

     

     

    Milano

    Piccolo Teatro Strehler

    Dal 27 febbraio al 10 marzo 2019

    Regia di Gabriele Lavia

    Con Gabriele Lavia

    La Compagnia della Contessa Federica Di Martino, Clemente Pernarella, Giovanna Guida, Mauro Mandolini, Lorenzo Terenzi, Gianni De Lellis, Federico Lepera, Luca Massaro

    Gli Scalognati Nellina Laganà, Ludovica Apollonj Ghetti, Michele Demaria, Daniele Biagini, Marika Pugliatti, Beatrice Ceccherini

    I Fantocci (personaggi della Favola del figlio cambiato) Luca Pedron, Laura Pinato, Francesco Grossi, Davide Diamanti, Debora Iannotta, Sara Pallini, Roberta Catanese, Eleonora Vona

    Produzione Fondazione Teatro della Toscana

    In coproduzione con Teatro Stabile di Torino, Teatro Biondo di Palermo

     

    Foto di Tommaso Le Pera

  • “Occident Express” al Piccolo Teatro Grassi

    Haifa è una donna anziana “nata per stare ferma” che si trova improvvisamente immersa in una nuvola di fumo di carne bruciata, dopo che l’Isis ha distrutto il suo villaggio fatto di “cubi di cemento”. Comincia così, mettendosi in salvo con la nipotina, un incredibile viaggio di 5.000 km verso una meta improbabile, che prende forma dopo una serie interminabile di difficoltà sovrumane e di approdi invivibili.

    Il sottofondo di questo allucinante racconto è affidato alla musica di Enrico Fink, eseguita dall’Orchestra Multietnica di Arezzo (otto elementi), che accompagna lo spettatore in un’atmosfera carica di emozioni e di stupore.  

     

     

    Milano

    Piccolo Teatro Grassi

    Dal 16 al 21 ottobre 2018

    Scritto da Stefano Massini

    A cura di Enrico Fink e Ottavia Piccolo

    Con Ottavia Piccolo e l’Orchestra Multietnica Di Arezzo: Gianni Micheli clarinetti e fisarmonica; Massimo Ferri oud, cümbüs, bouzouki, chitarra; Luca Roccia Baldini basso e contrabbasso; Mariel Tahiraj violino; Leidy Natalia Orozco viola; Maria Clara Verdelli violoncello; Massimiliano Dragoni salterio e percussioni; Enrico Fink flauto

    Produzione Teatro Stabile dell’Umbria/Officine della Cultura

     

    Foto Botticelli

  • “Uomini e no” al Piccolo Teatro Studio

    Milano, 1944: il comandante partigiano, nome di battaglia Enne 2, combatte ferocemente i nazifascisti che occupano la città ma i continui appuntamenti con la morte non gli impediscono di riflettere e di cercare una risposta al senso della sua vita. Prevale la necessità di lottare per liberare la città anche a costo di uccidere e, purtroppo, di far uccidere persone innocenti.

    “Uomini e no” è un racconto autobiografico ben allestito e altrettanto ben interpretato: la rappresentazione scenica, il movimento dei tram e del carrello centrale e la bravura dei giovani attori hanno reso lo spettacolo coinvolgente e davvero emozionante.

     

     

    Milano

    Piccolo Teatro Studio Melato

    dal 24 ottobre al 19 novembre 2017

    Uno spettacolo di Michele Santeramo

    Tratto dal romanzo di Elio Vittorini

    Regia Carmelo Rifici

    Con Giuseppe Aceto, Alessandro Bandini, Alfonso De Vreese, Salvo Drago, Caterina Filograno, Yasmin Karam, Leda Kreider, Marta Malvestiti, Benedetto Patruno, Matteo Principi, Marco Risiglione, Elena Rivoltini, Livia Rossi, Martina Sammarco, Francesco Santagada, Sacha Trapletti, Annapaola Trevenzuoli

    Produzione Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa

    Foto ufficiale dello spettacolo al Piccolo Teatro Studio