“Come il cane sono anch’io un animale socievole” al Teatro Filodrammatici

La legge della vita secondo Jack London è un continuo rovescio della medaglia fitto di imprevisti. Così, quando a raccontarla sono pochi attori che inscenano un dibattito sulla paura, la sopravvivenza e il suo delirio, è come se quel racconto fornisse al pubblico le armi di una reviviscenza teatrale.

Sono echi di scene post-apocalittiche da “La Peste scarlatta”, da cui tutto ha avuto origine e tutto ritorna come un inarrestabile flusso umano, tra abissi di primitivismo e fioche risalite. Cosa resta? Il racconto di un vecchio ai propri nipoti e un sogno di immortalità che lo tiene in vita.

 

 

Milano

Teatro Filodrammatici

Dal 6 all’11 marzo 2018

liberamente ispirato a La peste scarlatta di Jack London

progetto e regia Massimo Navone

creazione collettiva di Massimo Navone, Emanuele Aldrovandi, Luca Cattani, Cecilia Di Donato, Marco Maccieri, Marco Merzi, Angela Ruozzi

produzione Centro Teatrale MaMiMò

Inizio a muovermi in teatro attraverso uno sguardo bambino, poi trovo la scrittura e infine l'insegnamento della storia di chi scrive. Laureata in Lettere con una tesi sul regista lituano Eimuntas Nekrosius, ricerco ancora e altrove attraverso un diploma in drammaturgia e oggi, dopo un dottorato di ricerca, continuo a lavorare sul concetto di drammatizzazione dell'identità nella letteratura persiana femminile d'esilio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *