• “Coniglio bianco/coniglio rosso” alla Fondazione Feltrinelli

    “Coniglio bianco/coniglio rosso” è molto più di uno spettacolo teatrale. È un esperimento, un lavoro di squadra, una provocazione. L’attore sale sul palco senza conoscere il copione e il pubblico entra in sala senza sapere se dovrà partecipare o meno alla messinscena.

    Quando Nassim Soleimanpour scrisse questo testo era il 2010, e da allora il suo “Coniglio” ha girato il mondo, senza regista e senza prove: un teatro spoglio e allo stesso tempo denso, che alla fine ci fa uscire in silenzio, immersi in parole che scavano in profondità e ci spingono oltre la nostra stessa concezione del mondo.

  • Il Teatro dei Filodrammatici a Milano

    Il Teatro dei Filodrammatici ha festeggiato l’anno scorso 220 anni di storia. Venne infatti fondato nel 1796 da un gruppo di borghesi e nobili che credeva fortemente nella necessità di condivisione della cultura. Nonostante sia l’Accademia più antica d’Europa, è allo stesso tempo molto attenta alla contemporaneità e in continuo ascolto della drammaturgia internazionale. Restaurato alla fine della Seconda Guerra Mondiale, ha una struttura particolare: la sala teatrale si trova infatti 9 metri sotto terra. Anche grazie a questa gestione degli spazi, che permette di affittare i piani superiori, il Teatro dei Filodrammatici è oggi un ente totalmente indipendente.